La Sardegna è una delle regioni italiane con la più antica tradizione vitivinicola.

Risalgono infatti addirittura alla preistoria, e cioè al periodo nuragico, le tracce più antiche di coltivazione della vite e di produzione del vino nell’isola.

La Sardegna è una delle regioni italiane con la più antica tradizione vitivinicola.

Risalgono infatti addirittura alla preistoria, e cioè al periodo nuragico, le tracce più antiche di coltivazione della vite e di produzione del vino nell’isola.

La Sardegna è una delle regioni italiane con la più antica tradizione vitivinicola.

Risalgono infatti addirittura alla preistoria, e cioè al periodo nuragico, le tracce più antiche di coltivazione della vite e di produzione del vino nell’isola.

Il progetto Innovinando

La Sardegna è una delle regioni italiane con la più antica tradizione vitivinicola. Risalgono in fatti addirittura alla preistoria, e cioè al periodo nuragico, le tracce più antiche di coltivazione della vite e di produzione del vino nell’isola.

Non meraviglia dunque sapere che la Sardegna produce ottimi vini, di grande personalità; e che può vantare vitigni autoctoni, noti nel mondo per la loro qualità. In una regione così vocata, i vini e i vitigni hanno infatti storia e tradizione e non meraviglia dunque se alcune dei vini più noti fanno parte a buon diritto del gotha dei vini italiani.

Il Cannonau e il Vermentino di Gallura sono forse i vini sardi più conosciuti, e danno vita rispettivamente ad un rosso e un bianco di grande importanza. Ma è lungo l’elenco dei vini che la Sardegna può offrire agli intenditori. Ne citiamo alcuni, sapendo che molti altri meriterebbero uguale considerazione: come non citare infatti mandrolisai, vernaccia, nasco, bovale, monica, nuragus, carignano, moscato, malvasia…nomi che danno vita a vini rossi elegani e strutturati o a bianchi freschi e sapidi, capaci di diventare anche vini importanti.

Le caratteristiche climatiche dell’isola, molto soleggiata e calda per gran parte dell’anno, fanno sì che i vini prodotti siano in generale di gusto forte e deciso, sempre con buona gradazione alcolica.

Le 4 cantine

Cantina Bingiateris

Cantina Bingiateris

Dici Bingiateris e pensi Mandrolisai, in Sardegna. La Cantina, nonostante le dimensioni ridotte, è diventata un riferimento sicuro per chi ama questo vino e questo territorio.Il nome Mandrolisai identifica infatti sia il territorio ...
Cantina Sociale di Oliena – Elogio del Cannonau

Cantina Sociale di Oliena – Elogio del Cannonau

Siamo in Barbagia, nel cuore antico dell’isola. Questo è il territorio d’elezione del Cannonau, uno di vini più rappresentativi di tutta la Sardegna. Qui troviamo la Cantina Sociale di Oliena, cresciuta ai piedi del monte Corrasi e ...
Cantina Sociale di Dorgali

Cantina Sociale di Dorgali

Siamo a Dorgali, in Barbagia ma molto vicino al mare. Ampie valli che scendono verso il mare, terrazzamenti per ospitare le vigne, e un territorio situato fra il Supramonte e il Golfo di Orosei. In un’area di pichi chilometri quadrati ...
Cantina Piero Mancini – Passione granitica.

Cantina Piero Mancini – Passione granitica.

La passione è la forza che ci spinge ad andare oltre, fino a raggiungere i nostri sogni. 50 anni fa è stata la passione a muovere Piero Mancini, fondatore della nostra Cantina. Sognava di far crescere in Gallura la propria impresa, e ...

Il progetto

Il progetto Innovinando riunisce 4 cantine sarde che rappresentano territori diversi dell’isola, che coltivano vitigni diversi e che danno vita a vini differenti tra loro. Insieme, possono offrirvi un ampio ventaglio di offerte con molte delle tipicità dell’isola.

Le news

La Sardegna è una delle regioni italiane con la più antica tradizione vitivinicola. Risalgono in fatti addirittura alla preistoria, e cioè al periodo nuragico, le tracce più antiche di coltivazione della vite e di produzione del vino nell’isola.